€ 0,00 0

Come pulire le seppie? 8 trucchi per non romperle ed estrarre il nero

Grandi o piccole, ripiene o cotte semplicemente in padella, le seppie sono un mollusco tanto apprezzato in cucina, in particolare da chi ama sapori delicati (e non ama spine e lische tipiche di molti altri pesci).

Tra i piatti forti a base di seppie è impossibile non pensare alle seppie ripiene o al risotto e agli spaghetti al nero di seppia: in entrambi i casi però è fondamentale sapere bene come pulire le seppie e come estrarre il nero di seppia.

Cosa ti serve:

- Guanti in lattice
- Coltello
- Tagliere
- Lavello della cucina sgombro

Come pulire le seppie

1 - Sciacqua le seppie

Indossa i guanti di lattice e sciacqua le seppie con delicatezza sotto il getto dell’acqua corrente, posizionandole a testa in giù. Una volta finito, elimina l’acqua in eccesso.

2 - Estrai l’osso

Con le dita individua il punto in cui è presente l’osso e con l’aiuto di un coltello rimuovilo.

3 - Estrai il nero di seppia

Grazie al taglio inciso per rimuovere l’osso potrai facilmente individuare la sacca nera nella quale è presente il nero di seppia. Rimuovila delicatamente, senza mai schiacciarla, e conservala in una ciotolina, mantenendola sempre umida.

4 - Separa il corpo dai tentacoli

Una volta estratto il nero, potrai separare il corpo dalla testa della seppia, effettuando una leggera pressione per staccarli l’uno dall’altra.

5 - Rimuovi le interiora da corpo e testa

Posiziona la seppia sul tagliere e rimuovi le interiora di corpo e testa. Quelle di quest’ultima sono facilmente riconoscibili per la loro consistenza parecchio molle.

6 - Rimuovi pelle e rostro

A questo punto puoi incidere la pelle della seppia per rimuoverla interamente. Individua il “sottopelle” per poterla sollevare in modo uniforme e in un unico momento. Dalla testa invece elimina il rostro, o anche “dente” o “becco”: facile da individuare poiché posizionato al centro dei tentacoli, puoi rimuoverlo facendo pressione con le dita, spingendolo verso l’alto.

7 - Rimuovi gli occhi

Infine, rimuovi gli occhi incidendoli con un coltello.

8 - Sciacqua le seppie

Lavale accuratamente sotto il getto dell’acqua corrente e ben in profondità.

Come pulire le seppie senza romperle ed estrarre il nero

E ora che sai come pulire le seppie, non ti resta che preparare il resto degli ingredienti necessari per la tua prossima ricetta a base di questo delizioso mollusco!

Sei a corto di idee? Scopri la ricetta delle seppie ripiene con vellutata di fagioli bianchi.

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!