€ 0,00 0

Pici toscani: cosa sono e come cucinarli

Sembrano degli spaghetti, ma non lo sono. Hanno una consistenza simile ai tonnarelli, ma non sono la stessa cosa. E allora cosa sono i pici? Chiamati anche “lunghetti”, i pici senesi sono un tipo di pasta preparata rigorosamente a mano a base di farina, acqua e sale. Originari del sud della Toscana, in particolare della val d’Orcia, della val di Chiana, Monte Amiata e della Provincia di Arezzo, il loro nome deriva dall’azione di “appiciare”, cioè lavorare a mano la pasta tirandola.
Un formato di pasta di umili origini, ma ricco di tante virtù, come quella di sapersi adattare facilmente a più tipi di condimento: scopriamo insieme cosa sono i pici e come cucinarli!

I pici all'aglione

Come fare i pici fatti in casa

Ingredienti
1kg di farina di grano tenero 0
500ml di acqua
sale q.b.

Preparazione
- Impasta la farina con acqua tiepida e sale
- Lascia riposare l’impasto per circa mezz’ora, stendilo fino a raggiungere uno spessore di 1 cm e ricava delle piccole strisce
- Lavora le strisce tra le mani fino a ottenere il picio. Stendili su un panno e spolvera sopra un po’ di farina per evitare che si appiccichino
- Cuoci in acqua salata per circa 6 minuti

Come cucinare i pici: i condimenti

Grazie alla loro versatilità, esistono numerosi condimenti da abbinare ai pici toscani, dai più tradizionali ai più originali. Tra gli abbinamenti più classici c’è il sugo all’aglione, fatto di pomodoro e aglione, cioè una variante dell’aglio: non dovrai fare altro che far soffriggere l’aglione (schiacciato) e dopo qualche minuto aggiungere i pomodori, fino a far amalgamare e insaporire per bene il tutto.
In alternativa, puoi provare a cucinare i pici alle briciole, cioè con pan grattato, olio, aglio e peperoncino a piacere: in questo caso inizia a rosolare gli spicchi di aglio e, dopo qualche minuto, aggiungi il pan grattato lasciandolo tostare leggermente.
Ma esistono anche varianti più gustose, come quella dei pici al ragù, piatto tipico della zona di Montalcino, patria del Brunello.
E se sei a corto di idee o tempo puoi sempre contare sui sughi di Eataly!

Pici al ragù

Curiosità sui pici toscani

Un tempo i pici venivano consumati con solo olio o con cipolla tritata.
Oggi questo formato di pasta legato alla tradizione contadina gode della denominazione di Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), cioè un elenco di prodotti selezionati dal Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo (Mipaaft) e con la collaborazione delle Regioni. I pici rientrano in questa categoria proprio perché la loro produzione possiede caratteristiche tradizionali e procedure di lavorazione che si sono consolidate nel tempo e vivono tuttora.

Hai già voglia di preparare i tuoi pici fatti in casa? Abbinali al sugo che più preferisci... et voilà, il piatto è servito!
E se ami le preparazioni fatte in casa, scopri anche come si fa la pasta fresca all'uovo!

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!