€ 0,00 0

Le birre di Natale e la Noël

In Belgio le birre di Natale sono una tradizione da secoli, già nel XIX secolo i birrai nei piccoli villaggi producevano delle birre molto alcoliche e speziate in occasione delle feste. 
All’epoca era una produzione casalinga destinata a parenti, amici, e clienti affezionati; con il tempo la produzione si è diffusa in tutto il nord dell’Europa ed è iniziata la commercializzazione vera e propria.

Le birre di Natale non seguono uno stile codificato, probabilmente perché l’originale uso casalingo le rendeva adatte alle sperimentazioni, anche se in genere si stratta di birre ad alta fermentazione, con un tenore alcolico piuttosto elevato e caratterizzate da speziature che ricordano gli aromi tipici del Natale come cannella, ginepro, miele. Queste tipologie di birra ben si adattano al clima invernale e alle opulente tavole delle festività, ottime per riscaldarsi cullati dallo sfrigolare del camino acceso.

Anche se non possiamo vantare la stessa varietà del Belgio, dove ogni anno durante il Festival delle Birre di Natale di Essen sono presenti più di 200 diverse etichette, in Italia questa tradizione è stata accolta e fatta propria dalla comunità brassicola.
Il birrificio Baladin di Piozzo, uno dei primi birrifici artigianali aperti in Italia, ha lanciato nel 1998 la sua prima Noël che è diventata un classico della produzione fino a perdere il suo carattere stagionale e trasformarsi nel 2011 in Lëon, una birra scura disponibile tutto l’anno.
L’evoluzione continua e nasce la birra di Natale Nöel Vanille che incanta per l'esplosione di profumi caratterizzate da note di cioccolato e vaniglia.

Teo Musso decide di rinnovare la sua birra di Natale ogni due anni e nel 2013 lancia la Nöel Cafè che è la stessa che potrete gustare anche questo Natale.
Una birra ad alta fermentazione non pastorizzata, di colore scuro, corposa e aromatica. Nasce a fine estate per fermentare con calma e affinarsi in bottiglia, esprimendo così i suoi complessi aromi di frutta secca, biscotto, cioccolato e caffè. Viene prodotta con un caffè speciale, il Terre Alte, che nasce dall’unione di due pregiate varietà di montagna Presidi Slow Food, tostate a legna in Italia nella Casa Circondariale di Torino a completare un percorso di solidarietà e sostenibilità.
Ottima in abbinamento con i dolci natalizi, il cioccolato ma anche con cibi salati come i formaggi stagionati ed erborinati. Teo sogna di berla mangiando il coniglio al civet di mamma Maria!

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!