€ 0,00 0

Come abbronzarsi velocemente e in modo sicuro? I nostri consigli

E se l’inverno è ormai alle nostre spalle, la primavera continua a manifestarsi in tutta la sua bellezza, a partire dalle prime belle giornate di sole. È proprio in questo periodo che iniziano le prime tintarelle, anche quelle inaspettate. Ecco perché, insieme al Dott. Nicola Farmacista, ti diamo alcuni consigli per abbronzarsi in modo sicuro: scoprili tutti!

L’esposizione al sole

Il sole possiede numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Una sovraesposizione eccessiva può però provocare danni alla pelle causando l’invecchiamento cutaneo precoce, eritemi, secchezza e iperpigmentazioni. È dunque consigliabile esporsi con moderazione applicando sempre una crema protettiva con filtri solari per i raggi UV. La presenza di ingredienti naturali funzionali all’interno della formula contribuisce ad ottimizzarne l’efficacia.

Come proteggersi dai raggi solari

Le ore più calde

È importante evitare le ore più calde della giornata: è consigliata l’esposizione fino a prima delle 11 del mattino e dopo le 16 del pomeriggio. Va quindi evitata la fascia oraria che va dalle 12 alle 15, così da impedire eventuali scottature e possibili danni alla pelle.

Cosa vuol dire SPF?

SPF è l’acronimo di "fattore di protezione solare".
L’SPF indica quante volte aumenta, grazie all’applicazione del prodotto solare,  il tempo necessario per l’insorgenza del livello minimo di eritema. Esprime cioè l’efficacia di una preparazione solare contro la scottatura. E’ indicativo dell’effetto più immediato e più facilmente percepibile quando si è esposti al sole: la formazione di eritema. Più è basso il valore di  SPF meno si è protetti dai raggi solari.

 

A ognuno la sua… crema

A ogni tipo di pelle corrispondono necessità differenti. Per questo motivo è necessario fare attenzione alla tipologia di crema solare acquistata, in relazione soprattutto al grado di protezione che garantisce.
Per esempio, una pelle più chiara ed estremamente delicata avrà bisogno di una crema solare ad alta protezione e adatta a pelli sensibili. La crema va applicata almeno ogni due ore, facendo particolare attenzione alle zone più delicate, e deve essere riapplicata dopo essere stati in acqua.

Il cibo aiuta la tintarella?

Consumare grandi quantità di verdura e frutta, ricchi di vitamine, sali minerali e agenti antiossidanti, aiuta la pelle a migliorare elasticità e idratazione e a conquistare in modo sano il colore dorato tipico dell’abbronzatura.
Particolarmente indicati gli alimenti ricchi di vitamina A, facilmente individuabili per il colore rosso e arancione come carote, albicocche, melone...

Un’abbronzatura migliore e duratura

L’utilizzo di creme idratanti dopo l’esposizione al sole è fondamentale perché leniscono, idratano e aiutano la pelle a mantenere più a lungo un’abbronzatura uniforme.

Questo articolo è stato scritto con il contributo di Dott. Nicola Farmacista, azienda valdostana che produce fitocosmetici naturali di alta qualità puntando sulle materie prime locali della montagna: scopri tutti i prodotti!

E se sei in cerca della crema solare che fa più per te, scopri la nuova linea di solari del Dott. Nicola Farmacista!

I PRODOTTI CONSIGLIATI

Inizio pagina