€ 0,00 0

Dai campi al bicchiere: i distillati di cereali

I cereali sono alla base di tante ricette della nostra tradizione: dai primi piatti alla pizza, dalle focacce alle insalate di riso, dai dolci alla birra. Non tutti sanno, però, che i cereali sono anche le materie prime che danno vita ad alcun dei distillati più amati, in particolare whisky, gin e vodka.

I distillati di cereali

Che cos'è la distillazione

Tutte e tre queste bevande nascono da un processo di distillazione, la cui prima fase è la medesima della produzione di vino: la fermentazione. Dopo che gli amidi si sono trasformati in zucchero cuocendo i cereali o bagnandoli con l'acqua, questi ultimi vengono fatti fermentare con l'aggiunta di lieviti selezionati, sviluppando alcol e anidride carbonica. A questo punto il mosto, che ha raggiunto un livello alcolico del 5/12%, viene fatto bollire e distillato in un alambicco: l'alcol prima evapora a 78 gradi circa (quindi prima dell'acqua) e poi, passando attraversando una serpentina raffreddata, viene raccolto in forma liquida. Dopo aver terminato le distillazioni (solitamente ne avvengono due o tre), durante le quali vengono scartate la "testa" e la "coda", cioè la prima e l'ultima parte a evaporare, ricche di impurità, il corpo centrale è pronto per essere imbottigliato (eccezion fatta per il whisky che riposa in botti di legno). Al momento dell'imbottigliamento viene infine solitamente aggiunta acqua, per diluire la bevanda e ottenere la gradazione desiderata del distillato.

Gli abbinamenti tra cioccolato e vino, birra e distillati

Come si fa il whisky

Il whisky nasce dalla distillazione di malto d’orzo, segale o mais, a seconda della zona di produzione. I whisky di solo malto (single malt) sono prodotti per lo più in Scozia, Irlanda e anche Canada; se il malto d'orzo viene invece miscelato con altri cereali si parla di Blended whisky. Tipici degli Stati Uniti sono poi i whisky prodotti per la maggior parte con segale (Rye) e mais (Bourbon).

I distillati di cereali

Come si fa la vodka

Vodka in russo è il diminutivo di voda, che significa acqua. Segno che i russi sono soliti consumare questo distillato con una certa frequenza. La vodka nasce dalla distillazione di segale e frumento ed è tipica, oltre che della Russia, anche della Polonia, mentre nei Paesi scandinavi la bevanda viene ottenuta anche dalle patate.

Come si fa il gin

Molto utilizzato per produrre ottimi cocktail, ad esempio l'amatissimo gin tonic (scoprine 7 versioni originali!), il gin nasce dalla doppia distillazione di frumento e orzo, con l’aggiunta di ginepro e/o altre erbe e spezie fatte macerare, come cardamomo, coriandolo e bucce d’arancia.

Scopri tutti i distillati dello Store Online di Eataly!

I PRODOTTI CONSIGLIATI

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!