€ 0,00 0

FICO: la biodiversità italiana dentro e fuori

L'attesa per il progetto Fico Eataly World è finita: da mercoledì 15 novembre 2017 sarà possibile visitare il grande spazio alle porte di Bologna dedicato alla biodiversità italiana, costituito da una enorme fattoria con campi, allevamenti, laboratori, mercati, ristoranti e centri didattici.

FICO Eataly World

La natura all'interno di FICO

“Il progetto – ha dichiarato Thomas Bartoli, architetto progettista di FICO Eataly World e Responsabile Eataly Design – nasce dall’idea di poter vivere e condividere tutte le fasi di trasformazione del prodotto in un unico luogo, dalla nascita nella terra madre fino alla forchetta, passando per le fasi di lavorazione, produzione, vendita e conoscenza”. Anche il design della struttura, innovativo ma rispettoso dell’uso originale del luogo, che era un mercato all’ingrosso, rispetta questa missione. Dunque no ad architetture frivole, sì alle esigenze tecniche come l’utilizzo dell’acciaio per le parti operative, ai materiali naturali e alla presenza della natura anche negli spazi interni, attraverso un continuum tra campi e galleria.

Una galleria diversa ma unica

Proprio la grande galleria centrale, (bio)diversa ma unica, sarà il luogo chiave di FICO: uno spazio pensato di dare un vero assaggio della biodiversità italiana attraverso fabbriche, ristoranti, chioschi che daranno prova delle diverse facce della nostra enogastronomia, dalle filiere ai prodotti finali. Tutto questo sarà completato esternamente dalla rappresentazione realistica delle cultivar e delle razze di animali più varie, che rendono l’Italia un posto unico.

Le aree multimediali di FICO

Le aree multimediali di FICO

L’esperienza educativa di FICO sarà approfondita nelle sei aree multimediali allestite: le prime cinque, dedicate al rapporto dell’uomo con il fuoco, la terra, gli animali, il mare e alle lavorazioni di vino, olio e birra, si svilupperanno attraverso le tre fasi di stupore iniziale, di conoscenza e di apprendimento interattivo. Tutto questo attraverso i filmati curati dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano. La sesta, invece, unirà “il rispetto della tradizione alimentare italiana e lo spirito di innovazione, con il quale provare a inventare scenari per il futuro”, come dichiarato da Carlo Ratti, a capo di Carlo Ratti Associati, Direttore del MIT di Boston e guida creativa per la realizzazione dell’Area del Futuro di FICO. Sarà un grande giardino arricchito di contenuti grazie alla realtà aumentata, dove i visitatori potranno scegliere e piantare i propri semi e vivere e studiare l’esperienza della crescita e lo sviluppo della pianta nel tempo, anche nel post FICO, da casa, tramite una app.

Scopri tutti i dettagli del progetto FICO Eataly World!

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!