€ 0,00 0

I vantaggi del farro, cereale millenario

Ogni sera i legionari romani, dopo le fatiche della battaglia, ricevevano una manciata di farro a testa. La pestavano con la pietra, la cuocevano in acqua e preparavano il puls, un antenato della nostra polenta. Più di 2mila anni fa (anche se le sue origini sembrano risalire a 5mila anni fa in Medio Oriente), il ricco cereale stava prendendo piede come alimento base della civiltà romana, che cominciò a coltivarlo in abbondanza sfruttando la sua capacità di crescere anche in terreni poveri e di resistere agli sbalzi climatici e al freddo.

Tutto sul farro

Dal farro alla farina

Non a caso la parola di origine latina "farina", oggi ingrediente base di tutti i prodotti di panificazione, deriva proprio dal farro, utilizzato già allora per preparare pane e focacce (libum). Considerato un bene redditizio e prezioso, il cereale conquistò presto un ruolo sociale rilevante nell'Antica Roma: utilizzato come moneta di scambio e come dono simbolo da offrire agli Dei, era protagonista anche della confarreatio, il matrimonio arcaico romano. Il rito prevedeva che la sposa, durante la celebrazione, offrisse allo sposo un pezzo di pane o un dolce a base di farro, che entrambi mangiavano prima di officiare la loro unione.

Tutto sul farro

Il sorpasso del frumento

Dopo il boom in epoca romana, il successo del farro è durato fino all'inizio del 1900, quando il cereale è stato soppiantato dal frumento, caratterizzato da una resa maggiore e minori costi di lavorazione. Se infatti da un lato il suo resistente guscio protegge i chicchi dai parassiti, dalle malattie e dalle sostanze chimiche, dall'altro richiede costi maggiori e tempi di lavorazione più lunghi per la sua decorticazione, facendo lievitare anche il suo prezzo finale.

Il ritorno del farro

Negli ultimi tempi, tuttavia, l'attenzione crescente alla genuinità dei prodotti e alle proprietà nutrizionali degli alimenti ha riacceso l'attenzione sul farro e sui suoi derivati. Ricco di proteine (circa il 15%), elementi minerali, vitamine e fibre, ha anche un contenuto calorico ridotto rispetto ad altri cereali (circa 335 calorie per 100 grammi). Estremamente versatile, è caratterizzato da un gusto più aromatico rispetto a quello del grano tradizionale e ha mantenuto intatto il suo gusto nei secoli.

Tutto sul farro

Il nuovo pane al farro di Eataly

Per questo, la Panetteria di Eataly ha scelto proprio il farro per dare vita a un nuovo pane gustoso e genuino. Prodotto con farina di farro 100% biologica macinata a pietra naturale e con lievito madre di farina di farro, come tutti i pani di Eataly è impastato a mano e cotto nel forno a legna. L'hai già assaggiato? Lo trovi in tutti i nostri negozi!

Se preferisci farlo in casa, invece, scopri come fare il pane come una volta! Oppure vuoi conoscere una ricetta a base di farro?

I PRODOTTI CONSIGLIATI

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!