€ 0,00 0

La pizza tra tradizione e innovazione

Presentazione del libro di Luciano Pignataro "Pizza: una storia contemporanea" (Hoepli)
Venerdì 22 marzo | ore 18.00 | Palco Smeraldo

Dopo il riconoscimento Unesco dell'Arte del pizzaiolo napoletano come Patrimonio immateriale dell'umanità, arriva un libro che traccia finalmente la storia della pizza. Insieme a Luciano Pignataro intervengono Paolo Marchi di Identità Golose, Albert Sapere di 50 Top Pizza e il pizzaiolo Gino Sorbillo.

700X300

La pizza cambia, si evolve, è proposta in mille modi diversi e racconta mille storie di miseria e nobiltà. Luciano Pignataro le ha raccolte per scrivere la prima autorevole storia contemporanea della pizza: un libro che ne racconta l'origine napoletana, la recente affermazione, le varianti regionali (Roma, Puglia, Veneto), la diffusione nei diversi Paesi del mondo.

La pizza ha conosciuto negli ultimi anni una forte evoluzione e oggi viene proposta in un modo originale e diversificato, rimanendo al tempo stesso un cibo popolare e universale. Oltre che raccontarla come alimento, Pignataro sa raccogliere anche le storie dei luoghi legati alla pizza, da Tramonti, il paese dei pizzaioli, alla pizza a metro di Gragnano.

L'ultima parte del libro definitivo sulla pizza è dedicato agli aspetti più tecnici: dagli ingredienti alle tecniche di cottura, agli abbinamenti con vino e birra.

Luciano Pignataro si occupa dal 1986 di agricoltura e di enogastronomia sul "Mattino" e di recente sul "Gazzettino di Venezia". Per entrambi cura gli speciali del settore. Ha pubblicato numerosi libri tra cui "La cucina napoletana di mare" (2005) e "I dolci napoletani (2008) per Newton Compton, "101 Vini da Bere almeno una volta nella vita (2009) per Rizzoli e "La cucina napoletana" (2016) per Hoepli. Ha collaborato da responsabile territoriale alle Guide Vini Buoni d'Italia, Slow Wine e L'Espresso Ristoranti. Dal 2004 cura il proprio blog, tra i più seguiti del settore. 

Inizio pagina