€ 0,00 0

Vini da abbinare al pesce: 3 idee per nuotare in un mare di bolle

Fondata da Slow Food nel cuore delle Langhe, l'Università di scienze gastronomiche di Pollenzo attrae studenti da decine di Paesi del mondo, interessati a un modello educativo unico. Alcuni di questi ragazzi hanno deciso di offrire a Eataly il loro punto di vista sul cibo e sulle tradizioni italiane, scrivendo alcuni articoli originali per Eataly Magazine. Questo contributo arriva da Alessandra Costa.

Estate è sinonimo di aperitivi freschi e briosi in compagnia; che siano al mare, in montagna, in piscina o nel balcone di casa non importa, ciò che conta è la materia prima. Diciamo no a patatine di bassa qualità e a drink annacquati e proponiamo invece 3 fantastiche idee alternative, più gustose e raffinate di abbinamenti tra pesce e bollicine.

Abbinamenti tra bollicine e pesce

Abbinamenti tra pesce e bollicine: Sardine Millesimate 2016 Pollastrini di Anzio + FrizziPop 2016 Tenuta L'Armonia

"L'annata 2016 in etichetta: le sardine come il vino"

Sia le sardine che il vino recano in etichetta il millesimo 2016, come impone la tradizione francese più chic e ricercata. Sardine Pollastrini di Anzio, olio extravergine di oliva e sale: solo 3 ingredienti in un packaging raffinato e intrigante, bastano per farti assaporare il mare, boccone dopo boccone. Da godere nella loro semplicità polposa e salmastra, oppure nella mia versione, con Oliva Verde denocciolata e cunziata di Coppini, Pomodorino Ciliegino semisecco sott'olio Alicos e bagnetto verde (fatto in casa secondo la più popolare tradizione piemontese) su una frisella ben inzuppata in acqua e olio. Per esaltarne il sapore è doveroso abbinarci il giusto calice. Io ho scelto Il FrizziPop, la bolla atipica e anticonvenzionale per eccellenza, quella che appare torbida all'occhio, sfaccettata al naso e rusticamente piacevole al palato. È prodotta in zona Prosecco, ma da uve Durella e Pinot Bianco: leggero e leggiadro come il vostro animo il primo giorno di ferie.

Abbinamenti tra bollicine e pesce

Abbinamenti tra pesce e bollicine: Carpaccio di Baccalà leggermente affumicato Fish&Fine + L'Alfiere Rosè Croci

"Due indimenticabili sfumature di rosa

L'Alfiere Rosè Croci, un concentrato di Colli Piacentini in un solo calice, prodotto da uve Barbera e Bonarda in versione Metodo Classico, da rifermentazione in bottiglia naturale con aggiunta di mosto e con il solo utilizzo di lieviti indigeni. L'abbinamento è stuzzicante ed elegante al contempo. Le nuance buccia di pesca dello spumante vanno a braccetto con le vene aranciate del Carpaccio di Baccalà, comodamente servito in busta con una leggera affumicatura di legno di faggio, intensa ma non fastidiosa, dai toni salati ben calibrati da una carne tenera e vellutata. Bello pronto da sfoggiare all'ora dell'aperitivo, ricco di Omega 3 e povero di grassi... così ti sentirai meno in colpa se a fine serata ti sarai scolato la bottiglia!

Abbinamenti tra bollicine e pesce

Abbinamenti tra pesce e bollicine: Filetti di Alalunga Maestri del Gusto + Crémant d'Alsace Double Zéro Geschickt

 "Quando l'Alsazia incontra la Sicilia: un amore coi nostri cugini d'Oltralpe"

Anzichè ricadere sui più notti tonno o sgombro, ho pensato di scegliere una tipologia differente di pesce in versione comfort casalingo, rigorosamente in barattolo o in scatola. Maestri del Gusto propone in vetro dei deliziosi filetti di Alalunga, che altri non è che il fratello minore del tonno, ma di dimensioni più ridotte, che ama alla follia le acque calde della Sicilia ed è caratterizzato da una carne rosacea e di bella consistenza. Da gustare nudo e crudo, ovviamente insieme a una bollicina di bella morbidezza e persistenza gustativa, come il Crémant Double Zéro di Geschickt, un Blanc de Blancs di Chardonnay e Pinot Blanc che abbraccia una filosofia produttiva biologica e biodinamica rispettosa dell'ambiente e della salute del consumatore, di infinita e godibile piacevolezza gustativa!

Calici e piatti pronti? È giunta finalmente l'ora di stappare le bollicine e di inforcare il tuo pesce preferito, senza doverlo cucinare!

 

Alessandra Costa UNISGAlessandra Costa
Studentessa dell'Università di Scienze Gastronomiche

Filosofa effervescente e sommelier in conversione biodinamica. Radici famigliari nel basso Piemonte, tra Barbera e plin, con il cuore nell'eccentrica Milano, tra Franciacorta e mondeghili. Sorridente incallita, incorreggibile permalosa e metereopatica qb. Bevete con lei una bolla e la farete felice!

I PRODOTTI CONSIGLIATI

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!