€ 0,00 0

Il dizionario del vino

Quanto conosci il vino? A molti piace berlo, ma non tutti hanno una preparazione teorica in materia. Se anche tu sei tra questi (oppure se sei preparato e vuoi metterti alla prova!) forse potrebbe farti comodo il nostro dizionario del vino: un glossario del vino contenente i termini tecnici più comuni, spiegati ai non addetti ai lavori.

Abboccato
Indica un vino con un residuo di zuccheri naturali compreso tra i 4 e i 12 grammi litro: leggermente dolce, non ancora affinato, aspro.

Affinamento
Il periodo di maturazione del vino, fase nella quale il mosto riposa in contenitori di legno, acciaio, cemento, in anfore o in bottiglia.

Amabile
Indica un vino con un residuo di zuccheri naturali compreso tra i 12 e i 45 grammi litro, che gli conferisce una netta nota dolce.

Ballon
Calice molto ampio, indicato per bere i vini rossi strutturati.

Una degustazione di vino da Eataly

Barricato
Indica un vino invecchiato in botti di rovere.

Barrique
Termine francese che indica botti di legno di rovere da 225 litri.

Blend
Altrimenti detto Mix o Taglio, indica la miscelazione tra vini diversi una volta terminata la fermentazione: questo può accadere sia tra vini prodotti con uve di diversa origine, sia con uve dello stesso uvaggio.

Bouquet
Mix delle caratteristiche olfattive acquisite dal vino dopo un periodo di affinamento.

Brut
Spumante o champagne secco, con un livello i zuccheri inferiore a 15 grammi litro.

Cantina
Locali adibiti alla conservazione del vino.

Chiarificazione
Operazione che serve a rendere limpido il vino. Avviene naturalmente grazie agli enzimi presenti, ma può essere accelerata con metodi fisici (filtrazione) o chimici.

Corposo
Un vino ricco di corpo, con un buon tenore alcolico.

Cru
Termine francese che indica una precisa area di produzione viticola delimitata, anche un singolo vigneto, con proprie caratteristiche particolari e di pregio.

Decanter
Contenitore in vetro o cristallo trasparente utilizzato per la decantazione del vino.

Demi-sec
Spumante o champagne tendente al dolce, con un livello i zuccheri compreso tra 33 e 50 grammi litro.

Enoteca
Luogo di rivendita del vino.

Come si fa il vino

Fermentazione
Processo chimico durante il quale lo zucchero contenuto nel mosto si trasforma in alcol e anidride carbonica.

Fruttato
Indica un vino in cui profumo e gusto ricordano uno o più frutti.

Innesto
La pratica di trapiantare un frammento di una varietà di vite sul ceppo di un'altra.

Macerazione
L'operazione durante la quale i vini rossi assumono colore e tannini grazie al contatto tra mosto e bucce dell'uva.

Marsalato
Difetto di un vino vecchio, che assume un sapore che ricorda il Marsala e un colore giallo (se era bianco) o bruno (se era rosso).

Metodo Charmat (o Martinotti)
Metodo di spumantizzazione che prevede la fermentazione del vino in grandi recipienti a tenuta stagna a pressione e temperatura controllate in un periodo di tempo compreso tra 1 e 6 mesi. La spumantizzazione si completa prima dell’imbottigliamento e i vini imbottigliati sono pronti da bere. Utilizzato ad esempio per il Prosecco.

Metodo Classico (o Champenoise)
A differenza del precedente, questo metodo di spumantizzazione è più lungo (da 6 a 30 mesi) e prevede la rifermentazione in bottiglia attraverso l'introduzione di zuccheri e lieviti selezionati.

Morbido
Indica un vino che presenta un perfetto equilibrio tra alcol, acidità e tannini, dalla struttura pastosa e non aggressiva.

Mosto
Succo non fermentato ottenuto dalla pigiatura dell'uva.

L'annata 2016 del vino italiano

Pas dosè
Spumante a dosaggio zero, cioè ottenuto senza l'aggiunta di zuccheri, che contiene solo zuccheri naturali nati dalla fermentazione.

Passiti
Vini per lo più dolci, dall'alta gradazione alcolica, ottenuti da uve semi-essiccate o appassite.

Perlage
La linea di bollicine che si sviluppa nel bicchiere nel momento in cui un vino frizzante viene versato.

Polifenoli
Sostanze naturali che influiscono sul colore e sulle caratteristiche gustative del vino. Tra questi i flavonoli, che danno il colore ai vini bianchi, gli antociani, che danno il colore ai vino rossi, e tannini, anch'essi responsabili del colore oltre che della componente amara dei vini rossi.

Riserva
Vini di alta qualità il cui periodo di affinamento è superiore a quello stabilito dal disciplinare del vino in questione.

Solfiti
Sostanze chimiche che stabilizzano il vino in vari modi durante il processo di vinificazione. I solfiti sono naturalmente presenti in tutti i vini, ma nella maggior parte dei casi vengono anche aggiunti durante la produzione.

Superiore
Vini prodotti nel pieno rispetto del disciplinare e con una gradazione alcolica superiore a quella del vino base corrispondente.

Taglio
Vedi Blend.

Tannini
Composti polifenolici contenuti nella buccia e nei semi (vinaccioli) dell’uva, oltre che nel legno delle botti, che conferiscono al vino il colore rosso e sono respinsabili della sensazione di astringenza data dal suo sapore.

Uvaggio
Indica quali sono le uve che compongono un vino. Se un vino è fatto al 100% dalla stessa uva si tratta di “uvaggio monovarietale”, mentre parliamo di "uvaggio multivarietale" nel caso in cui diverse uve siano unite prima della fermentazione e vinificate assieme.

Vinacce
Le bucce dell'uva.

Vinaccioli
I semi degli acini di uva.

Vinificazione
Il processo di produzione del vino. In alcuni casi, diventa sinonimo di Fermentazione.

Vitigno
Una delle varietà della vite, e quindi dell'uva.

Vigneto
Area di terreno coltivata a vite.

Sai già, invece, come si fa il vino? Scopri le fasi principali!

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!