€ 0,00 0
13/11/2018

Bluegrass Stuff dal vivo

Martedì 13 novembre alle ore 19.00 i Bluegrass Stuff salgono sul palco di Eataly per presentare con un concerto il loro nuovo album "Bluegrass Vision". Una serata di musica dal vivo per festeggiare i 40 anni di carriera della più longeva bluegrass band italiana. 

I Bluegrass Stuff sono attivi dal 1977 e nei loro quarant'anni di carriera hanno contribuito a far conoscere in Italia uno dei generi più influenti della musica americana del Novecento, sostanzialmente sconosciuto fino a quel momento.

bluegrass stuff

Se oggi nel circuito italiano della musica acustica non è raro incontrare esemble di giovani che propongono bluegrass, oldtime music e hillbilly, è anche grazie al lungo lavoro di queste pionieristiche formazioni che, a partire dagli Anni Settanta, hanno iniziato a costruire questo circuito e il relativo pubblico con passione e impegno. La storia dei Bluegrass Stuff non è fatta solo di concerti e dischi, ma anche di iniziative culturali e divulgative, organizzazione di festival, collaborazioni con musicisti americani, pubblicazioni, trasmissioni radiofoniche.

Ma come è nata questa passione straordinaria per un genere nato trent'anni prima nell'America rurale e che cantava di chiese, miniere e sofferenze amorose? Come è avvenuto l'incontro tra un gruppo di musicisti rock milanesi non ancora ventenni e un genere musicale così lontano dalle culture giovanili, musicali e politiche dei primi Anni Settanta? Avremo l'occasione di ripercorrere questa lunga storia con il fondatore dei Blluegrass Stuff Massimo Gatti, che salirà sul palco con una formazione profondamente rinnovata:

Massimo Gatti - Mandolin, vocals
Icaro Gatti - Banjo, vocals
Michele Dal Lago - Guitar, vocals
Francesco Mosna - Dobro, vocals
Rino Garzia - Upright bass, vocals

IL BLUEGRASS
Nel '600, quando gli immigrati inglesi, irlandesi e scozzesi si stabilirono nelle zone rurali e montane dell'America del Nord, portarono con sé un ricchissimo bagaglio di melodie, danze e ballate narrative che costituiranno la base della popular music statunitense. 
All'inizio del Novecento si aprì una stagione di grande sperimentazione musicale durante la quale i canti tradizionali si arricchirono delle più varie influenze: dal vaudeville al klezmer, agli stili musicali degli afroamericani. 
Il bluegrass nasce negli Anni Quaranta e contiene al suo interno tutti questi elementi: repertori di origine nordeuropea, strumenti e armonie afroamericane mutuate dal blues, dal gospel e dal jazz, influenze klezmer e non ultime italiane, con la centralità del mandolino nel suono inconfondibile della bluegrass music. In altre parole il bluegrass è una musica transoceanica, le cui sonorità riflettono la storia delle grandi migrazioni dei secoli scorsi. 

Inizio pagina

AVVISO:


Spiacenti, non è possibile acquistare le confezioni natalizie in prevendita insieme ad altri prodotti dello Store Online.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!