€ 0,00 0

Il Museo Carpano

Al primo piano di Eataly Torino, nelle stanze che un tempo costituivano l’archivio documenti e gli spazi dedicati all’estrazione delle erbe, alla combinazione degli ingredienti e alla conservazione degli estratti, si snoda un percorso museale che fa rivivere i momenti salienti della storia e della produzione del vermuth Carpano.

Il Museo Carpano

L’esposizione di numerosi oggetti ritrovati nello stabilimento e le testimonianze del suo consumo dall’Ottocento ad oggi, conducono il visitatore attraverso un viaggio nel tempo: un percorso che parte dal 1786, quando Benedetto Carpano brevettò nell’antica bottega di Piazza Castello la bevanda favorita del Re, fino all’attuale produzione nelle distillerie dei Fratelli Branca a Milano.

Casse in legno marchiate a fuoco, oggetti legati all’imbottigliamento, vecchie cartoline, timbri per la marchiatura e carrelli sui quali le merci venivano trasportate raccontano la storia della bevanda e del marchio torinese. Proseguendo, un’ampia area del museo è dedicata alle materie prime del prodotto: vino, alcool, zucchero, caramello e sostanze aromatiche. Ci troviamo nella parte in cui un tempo le erbe venivano stipate, pesate, macinate, infuse e conservate e dove la storia della preparazione e conservazione degli estratti si dipana tra sacchi in juta e contenitori di vetro. Conclude il percorso l’esposizione di sei olfattori contenenti le principali erbe presenti in tutte le formulazioni del vermuth.

Il Museo Carpano

Da qui i visitatatori possono accedere all’ultima grande sala, tributo al celebre logo disegnato da Armando Testa, il Punt e Mes. Il logo fa da sfondo ai grandi manifesti pubblicitari e alle fotografie del famoso apertivo un caratteristico bar a forma di mezzo punto che completa un’esperienza di storie, immagini e sensazioni evocative.

Il Museo Carpano è stato realizzato da Eataly in collaborazione con i Servizi Museali della Città di Torino e le Distillerie Fratelli Branca di Milano.

A cura di: Arch. Valentina Pelizzetti
Allestimento
: Negozio Blu Architetti Associati
Progettazione grafica/media/sensoriale
: TODO
Consulenza storica e redazione testi
: dott.ssa Giusi Mainardi
Consulenza scientifica
: prof.ssa Maria Eugenia Carlotti, Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, dott.ssa Simona Sapino e dott.ssa Elena Ugazio, Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, prof.ssa Rosanna Caramiello, Dipartimento di Biologia vegetale, dott.ssa Valeria Fossa, Dipartimento Biologia vegetale
Realizzazione allestimento
: Gruppo Bodino – Poloofficine
Realizzazione bancone Punt e Mes
: Groppo Industria Arredamenti
Realizzazione olfattori
: Dynamicfactory
Realizzazione parete Gotti
: Carlo Gloria
Realizzazione murales Museo Carpano: Valeria Scaloni
Realizzazione sedute
: Lattore Ambientazioni

Un ringraziamento per la disponibilità e l’aiuto fornito vanno a: Mario Baralis, Daniela, Mario e Elisa Barbero, Michela Blengetti, Cristiana Catino, le famiglie di Silvio e Attilio Turati, Isa Fiore, Paola Gatti, Maurizio Bussone. Un particolare ringraziamento va a Marco Wedam custode non solo dell’ex opificio Carpano ma anche della sua memoria dal 1° febbraio 1990.

Inizio pagina