€ 0,00 0

Che cosa seminare in primavera

Per chi ha deciso di avviare un orto, ma anche per chi coltiva la terra di professione, la primavera è il periodo dell'anno decisivo. In questa stagione, infatti, si piantano la maggior parte delle sementi. Prima di scoprire che cosa seminare in primavera, una premessa: la crescita delle piante e il loro sviluppo sono condizionati dalle fasi lunari. Questo perché, come tutti i liquidi, anche la linfa dei vegetali tende a circolare con maggior vigore rispetto nei periodi di luna crescente rispetto ai periodi di luna calante.

Cosa seminare in primavera

Cosa seminare in luna crescente e luna calante

Lo scorrere della linfa accelera il ciclo di vita della pianta e la comparsa dei fiori. Non per tutte le piante, tuttavia, la fioritura è un elemento positivo dal punto di vista dell'orticoltore: se per alcuni ortaggi (carote, zucchine, pomodori) il frutto corrisponde alla verdura che mangeremo, e avremo quindi tutto l'interesse a velocizzarne la produzione, per altre (insalata, lattuga, biete, patate) la produzione dei fiori segna la fine del ciclo produttivo. Per questa ragione, si tenderà a seminare specie del primo tipo in luna crescente e quelle del secondo tipo in luna calante: in quest'ultimo caso sarà il momento per seminare radici, ortaggi a foglia, ortaggi a bulbo e tuberi, mentre nei giorni restanti sarà consigliato seminare ortaggi a frutto, legumi e piante aromatiche.

Cosa seminare in primavera

Cosa seminare in primavera

Fatta questa distinzione, siamo pronti per svelarti che cosa seminare in primavera.

Anguria
I semi dell'anguria possono essere seminati in ambiente protetto e coperto, ad esempio in un vasetto, fin da aprile. Tra la fine del mese e inizio maggio i semi possono poi essere trapiantati nell'orto: raccoglierai i frutti a fine giugno.

Basilico
Può essere seminato a fine marzo nei contenitori in ambiente protetto, altrimenti a fine aprile in campo. Quando il basilico sarà cresciuto, potrai preparare gli spaghetti al pomodoro con crema di basilico.

Biete, cicoria e coste
Puoi seminare biete e coste da aprile fino a fine giugno.

Cosa seminare in primavera

Cavolfiore, broccolo, cavolini di Bruxelles
A maggio puoi cominciare a piantare cavolfiori, broccoli e cavolini di Bruxelles in contenitori alveolati; li trapianterai dopo 30-40 giorni e il raccolto avrà inizio a fine estate. I cavolini di Bruxelles possono essere facilmente coltivati anche in vaso. Sapevi che i cavolfiori esistono anche di colori inusuali?

Cavolo cappuccio e cavolo verza
Se di varietà precoce, il cavolo cappuccio e il cavolo verza possono essere trapiantati fin da fine marzo, altrimenti in aprile (meglio primi di maggio per il cavolo cappuccio). Una volta che sarà pronto, potrai usare il cavolo cappuccio in una tartare di culatello.

Cetrioli
Al sud i cetrioli possono essere seminati in vaso fin da marzo, a nord da aprile. Le piantine andranno poi trapiantate dopo almeno un mese.

Cipolline
Le cipolline vengono seminate in inverno, fino ai primi di aprile.

Cosa seminare in primavera

Fagioli, fagiolini, ceci, piselli e fave
Aprile è tempo anche per la semina di alcuni legumi, preferibilmemnte in luoghi riparati per evitare le conseguenze di freddi tardivi. Se ami i legumi, scopri la ricetta della zuppa di ceci, lenticchie e fagioli con farro!

Finocchio
Da fine giugno si possonono seminare i finocchi in contenitori alveolati. Quando li avrai raccolti, potrai usarli per cucinare il manzo alle 5 spezie con cipolle, arance e finocchi.

Frutta, verdura e pesce di marzo

Melanzane
Le melanzane, che potrai utilizzare per preparare un panino con sorpresa di caponata, si seminano a fine marzo in ambiente protetto, mentre il trapianto nell’orto va fatto circa un mese più tardi, quando le temperature sono più alte.

Melone
Il melone si può seminare tra marzo e aprile in ambiente protetto e trapiantare a fine aprile; in campo, invece, sarà seminato tra metà aprile e maggio.

Patate

Vengono seminate a maggio, irrigate e pulite a mano dalle erbacce. In estate fanno i fiori e si sviluppano sottoterra, mentre a ottobre vengono cavate.

Peperoni
I peperoni hanno bisogno di temperature piuttosto miti per germogliare: per questo saranno seminati in vaso a marzo (al Sud già a gennaio-febbraio) e trapiantati in campo dalla metà di maggio. Scopri la ricetta per farli ripieni!

Pomodori
I pomodori vanno seminati in vaso tra febbraio e marzo e trapiantati quando le piantine saranno alte almeno 15 centimetri. Importante ricordarsi che il pomodoro necessita di molto sole. Versatile e fresco, il pomodoro può essere usato ad esempio nella ricetta della fregola con zuppa di pomodori arrostiti.

La ricetta dei pomodori verdi fritti

Sedano
Il sedano può essere seminato indifferentemente in ambiente protetto o direttamente in campo tra aprile e maggio.

Zucchine
Le zucchine si possono seminare a marzo in ambiente protetto e trapiantare dopo una ventina di giorni. La semina diretta in campo, invece, avviene dopo la metà di aprile, per evitare gelate tardive. Scopri i fiori di zucca in pastella su crema di zucchine alla menta!

Oltre a queste colture, infine, ne esistono alcune che possono essere seminate tutto l'anno dove il clima è clemente, come carote, ravanelli, rucola, lattuga e patate.

Ora che hai scoperto che cosa seminare in primavera, scopri come fare l'orto a casa!

I PRODOTTI CONSIGLIATI

Inizio pagina