€ 0,00 0

Il sogno di Domori: una nuova cultura del cioccolato

Quella per il cioccolato è una passione che accomuna tutti, grandi e piccini. Difficile trovare un prodotto altrettanto amato, conosciuto e quasi adorato da una fetta così ampia della popolazione. Morbido, avvolgente e incredibilmente goloso, è il cibo adatto ad ogni età e ad ogni tipologia di umore: quando si è in preda alla tristezza per concedersi una meritata coccola, quando si è contenti e rilassati per celebrare le gioie della vita e quando si è arrabbiati per migliore il proprio umore e farci vedere il mondo un po’ più a colori.

E’ per questo che le aziende che lavorano il cioccolato devono metterci una cura e una passione particolari, perché stanno maneggiando un prodotto in grado di regalare con facilità un sorriso spontaneo sul viso di molti, ed è un dono di pochi.
Domori è una di quelle realtà che ha ben chiaro il ruolo che il cioccolato ricopre nella nostra cultura e attraverso il suo lavoro e le sue creazioni intende celebrarlo ed esaltarlo al massimo delle sue possibilità. E per fare tutto ciò nel migliore dei modi ha voluto scavare un po’ più in profondità nella storia del cioccolato e nelle diverse varietà di cacao esistenti al mondo, per poi presentare al proprio pubblico sfumature inedite e particolarmente golose di quella che i Maya a ragion veduta definivano la “bevanda degli dei”.

domori-800x400

Il sogno di Domori

Domori oggi fa parte del Polo del Gusto, la sub-holding del Gruppo Illy, presieduta da Riccardo Illy, che raggruppa tutte le attività extra caffè, ma la sua storia non è solo un esempio di successo di una eccellenza italiana: è infatti soprattutto una storia fatta di sogni e di piccole rivoluzioni. Alla base di tutto, una visione: quella che Gianluca Franzoni, fondatore dell’azienda, sviluppa a metà degli anni Novanta dopo aver vissuto in Venezuela. Durante il periodo trascorso in quel paese, infatti, si fa pian piano strada nella sua mente l’idea al tempo rivoluzionaria di salvare dall'estinzione le varietà di cacao più pregiate al mondo e farle conoscere e apprezzare dall'immenso pubblico degli estimatori di cioccolato nel mondo. In altre parole, spingersi dove nessuno è mai stato con il cioccolato e recuperare l'essenza più pura e vera del cacao nobile.

In questo senso, non si può non menzionare le attività di recupero messe in atto da Domori nei confronti del cacao Criollo. Si tratta di una varietà di cacao fragile ed estremamente rara, tanto che rappresenta solo lo 0,001% del cacao prodotto in tutto il mondo e, per questo motivo, non è conosciuto al grande pubblico. Gianluca Franzoni e Domori, però, hanno deciso di scommettere su questa varietà ed hanno avviato un progetto di recupero del Criollo fatto di ricerca, progettazione e realizzazione di grandi vivai.
Il risultato di questo lungo processo di recupero sono delle tavolette realizzate grazie ad una filiera e ad una ricetta corte e rigorose, dal sapore e dal profumo particolarmente intensi, con cui riscoprire il sapore più autentico e genuino del cioccolato.

Un cioccolato buono davvero

Ma quando diciamo che il cioccolato di Domori è prezioso, non parliamo solo della sua straordinaria bontà e del suo sapore avvolgente. Il suo essere speciale, infatti, ha molto a che fare anche con l’impegno in campo sociale che l’azienda porta avanti sin dal momento della sua nascita e a cui l’attuale amministratore delegato Andrea Macchione tiene parecchio: la tutela della biodiversità della straordinaria materia prima che producono e del suo habitat naturale, oltre che dei numerosissimi coltivatori che la lavorano.

Domori, infatti, seleziona direttamente i produttori di cacao e con loro collabora ogni giorno a stretto contatto, stabilendo relazioni di lungo termine, che sono fondamentali sia per realizzare un cioccolato di ottima qualità sia per costruire una solida base di fiducia reciproca con i coltivatori. A ciò si aggiunge un percorso di formazione in campo continuo e focalizzato su tutti gli aspetti legati alla lavorazione del cacao, dagli aspetti botanici alle fasi post raccolta. Il valore riconosciuto ai produttori è pertanto costante: solitamente, infatti, il salario minimo di un agricoltore di cacao è fortemente condizionato da diversi fattori – come la quotazione in borsa, la tipologia di cacao e molti altri - che riducono fortemente il valore riconosciuto alla produzione, inficiandone la qualità. L'unico modo per rendere una produzione di alta qualità realmente sostenibile è quello di pagare correttamente gli agricoltori: per questo Domori aggiunge un margine equo al prezzo del mercato internazionale, coprendo così i costi di produzione e compensando gli agricoltori per il loro continuo impegno nel realizzare un prodotto di qualità superiore.
Un cioccolato non solo buonissimo, quindi, ma realizzato in modo equo dal punto di vista sociale: cosa si può volere di più?

Il cioccolato Domori e i suoi abbinamenti

Come si è detto all’inizio, il cioccolato è indubbiamente uno dei prodotti più amati al mondo. Sarà per questo che rappresenta una costante fonte di ispirazione per i creativi del gusto e questa tendenza non accenna a fermarsi tanto che i suoi usi in cucina diventano sempre più numerosi e sempre più stravaganti, coprendo ogni sezione del menù.
Ma l’abbinamento più classico e che in quanto tale non potrà mai andare fuori moda è quello tra cioccolato e alcolici. Domori lo sa bene, ed infatti ha pensato ad una piccola guida sugli abbinamenti tra bevande e cioccolato che vi farà venire l’acquolina in bocca. E allora perché non gustarti qualche quadratino di cioccolato Criollo a fine serata, accompagnato da un bel bicchiere di whiskey mentre lasci andare tutte le tensioni accumulate durante il giorno. Oppure, se non sei amante del genere, Domori consiglia particolarmente l’abbinamento di questa varietà di cacao con il rhum o con il cognac, per finire la giornata in bellezza e in totale relax.

Non vedi l’ora di provare i prodotti Domori? E allora scopri la nostra selezione dedicata!

Inizio pagina

AVVISO:

Spiacenti: non è possibile acquistare eventi, prodotti e/o Eataly Card all'interno dello stesso ordine.

Puoi comunque effettuare 2 ordini separati.

Grazie!