CONSEGNA GRATUITA PER ORDINI SOPRA I 99 €!

Inserisci il CAP

Agricoltura Simbiotica: cosa è e quali sono i suoi benefici

Qualunque progetto, grande o piccolo che sia, può cambiare il mondo. Soprattutto se portato avanti con costanza, un pizzico di testardaggine e tanto amore.

Sono infinite le situazioni che, ogni giorno, ci dimostrano quanto questa affermazione sia vera. Moltissimi i progetti e le attività che piano piano, con la giusta insistenza e soprattutto il giusto metodo, contribuiscono a rendere il mondo un posto migliore in cui vivere.
Noi, uno di questi progetti virtuosi, lo conosciamo bene e lo troviamo così speciale che non possiamo tenercelo per noi e non raccontartelo. Quindi preparati ad un viaggio alla scoperta del mondo dell’Agricoltura Simbiotica (anche grazie al fumetto di Micro e Bo, i due microbi buoni) e lasciati travolgere dalla sua straordinaria semplicità.

Cosa è l’agricoltura simbiotica?

Con agricoltura simbiotica si intende un particolare processo produttivo agricolo certificato che lavora con l’obiettivo di creare una perfetta simbiosi fra la terra e il cibo. Invece che concentrarsi unicamente sulla qualità dei prodotti e degli alimenti coltivati, quindi, l’agricoltura simbiotica si focalizza sull’elemento che – anche se spesso preso poco in considerazione – è il vero responsabile della bontà di ciò che mangiamo e portiamo in tavola tutti i giorni: il suolo.

Perché è importante?

L’idea alla base di questo metodo produttivo è che tutto ciò che mangiamo ogni giorno è strettamente legato e dipende fortemente dal terreno in cui nasce e cresce: se tale terreno è in salute, il cibo che portiamo sulle nostre tavole sarà inevitabilmente più genuino e quindi più buono, oltre che più sostenibile.
Attraverso il metodo dell’Agricoltura Simbiotica ci si concentra quindi innanzitutto sul terreno, che diventa così più “vivo”, più ricco di biodiversità e microbiologia, riuscendo così a riattivare la sua naturale fertilità e la sua attività microbica.

Grazie all’Agricoltura Simbiotica sarà quindi possibile raggiungere una maggiore sostenibilità ambientale, rendendo il suolo più sano, garantire la salute e il benessere animale e raggiungere anche una sostenibilità sociale, remunerando i produttori in funzione del lavoro svolto per migliorare la salute del suolo e del cibo.
Curioso di scoprire come? Scoprilo con noi!

Come si fa l’agricoltura simbiotica?

Sono tante le pratiche messe in campo dai produttori per rendere possibile l’agricoltura simbiotica e richiedono tutte impegno, dedizione e costanza.

Tra gli aspetti fondamentali previsti da questo particolare tipo di agricoltura c’è l’applicazione sul suolo coltivato di microrganismi – chiamati biota microbico – che agiscano sottoterra per stimolare la ripresa della biodiversità e dell’attività microbica del suolo.
Ma c’è molto altro: l’utilizzo di tutte le pratiche di agricoltura conservativa, per esempio, la sostituzione delle monoculture e la pratica delle rotazioni delle colture, la riduzione del consumo di fertilizzanti. E ancora l’abolizione dell’uso di OGM, l’allevamento degli animali con un’alimentazione composta da materie prime provenienti da Agricoltura Simbiotica, la diminuzione delle emissioni di metano e ammoniaca e molto altro ancora.

Cosa è il microbiota?

Nel dizionario dell’agricoltura simbiotica la parola microbiota è uno dei vocaboli cardine, ma anche uno dei meno conosciuti ai non addetti ai lavori. Anche se la parola può sembrare ostica, il suo significato è piuttosto semplice: il termine microbiota, infatti, indica un insieme di microrganismi che vengono considerati dei veri e propri alleati per il suolo e per la sua produzione, perché permettono alla pianta di assorbire al meglio le sostanze nutritive.

Quali sono i benefici?

I microrganismi “buoni” lavorano quindi per rendere più robuste e sane le piante che crescono in quel determinato suolo, regalando prodotti sempre più genuini, nutrienti e soprattutto gustosi.  Inoltre, la loro funzione è fondamentale anche per il benessere e la salute di tutti noi: il loro contributo nel produrre alimenti di più alto valore nutrizionale, risulta importantissimo per la formazione e il mantenimento di un biota intestinale sano e funzionale, che garantisce la salute del nostro organismo.

E non è finita qui! Grazie al loro lavoro e a quello di tutte le altre pratiche di agricoltura simbiotica, le piante diventano molto più resistenti sia allo stress idrico, garantendo quindi un notevole risparmio d’acqua, sia alle malattie, garantendo quindi una riduzione dell’utilizzo di prodotti chimici. Infine, l’agricoltura simbiotica è fondamentale per garantire una maggiore biodiversità, una delle risorse fondamentali per l’uomo.

I prodotti di agricoltura simbiotica

Proprio perché consideriamo questo progetto così speciale, nei nostri negozi a partire dal 19 aprile potrai trovare moltissimi prodotti provenienti da agricoltura simbiotica e assaggiare il frutto di questo straordinario lavoro.

Troverai Le Camille, gustosissime uova da galline allevate all’aperto da Agricoltura Simbiotica, le insalate dell’Azienda Agricola Gambaro, coltivate senza l’utilizzo di pesticidi e ricche di proprietà nutritive. Ma anche le golosissime confetture dell’Azienda Agricola La Sandrina, una per ogni gusto, e il Giotto de La Granda, il primo hamburger da Agricoltura Simbiotico che ti conquisterà con il suo sapore genuino e autentico. Corri a scoprire questi e molti altri prodotti da Agricoltura Simbiotica nei nostri negozi!