Inserisci il CAP

Una cena trentina tra tradizione e innovazione

Fondata da Slow Food nel cuore delle Langhe, l'Università di scienze gastronomiche di Pollenzo attrae studenti da decine di Paesi del mondo, interessati a un modello educativo unico. Alcuni di questi ragazzi hanno deciso di offrire a Eataly il loro punto di vista sul cibo e sulle tradizioni italiane, scrivendo alcuni articoli originali per Eataly Magazine. Questo contributo arriva da Philipp Oggiano.

Dopo una giornata sulla neve, una sciata o qualunque attività al freddo c'è bisogno di una merenda abbondante o una cena sostanziosa per scaldarsi e ricaricare le batterie. Tante proposte adatte le troviamo nelle cucine delle culture alpine, abituate affrontare inverni gelati. Vale anche per il Trentino-Alto Adige, che con il suo mix di culture tedesca-italiana offre un’ampia gamma di prodotti e piatti deliziosi: la scelta ideale per serate in compagnia che si concludono davanti al caminetto!

Nei negozi Eataly si trovano tanti prodotti del Trentino-Alto Adige: abbinati nel modo giusto, nel giro di 10 minuti possono dar vita a una validissima alternativa al “solito” tagliere accompagnato da pane e focaccia. Ogni malga e osteria, ma anche i ristoranti e le dispense domestiche hanno a disposizione tutto il necessario per fornire questo mix che può essere uno snack durante una camminata o una sciata, ma anche un aperitivo o un antipasto.

Come fare una cena trentina tradizionale

Ho scelto:

- speck

- formaggio Capriz “Saperlott”

- pane di Segale croccante speziato “Schüttelbrot”

- cren

In più, consiglio cipolline sott’aceto, cetriolini, pomodori (in stagione), burro di montagna, pane di segale fresco o il tipico salamino affumicato.

Gulasch con polenta

Alla fine della giornata, dopo uno spuntino o un aperitivo, arriva il momento di godersi una portata principale. Il gulash con polenta è un classico della montagna che non può mancare. Non è per tutti i giorni e richiede un pò di tempo davanti ai fornelli, ma non deluderà mai!

Come fare una cena trentina tradizionale

Ingredienti per 4 persone

Per il Gulash

400/500g di carne bovina da spezzatino

carota

gambo di sedano

cipolla

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

q.b. vino rosso

1 rametto di timo, 1 rametto di rosmarino, 3 bacche di ginepro, 1 foglia di alloro

1 cucchiaino di paprika dolce

farina

sale e pepe

Per la polenta

200 g di polenta

sale

1 foglia di alloro

burro per mantecare

La ricetta del gulash

- Infarinare la carne e farla arrostire per bene in una pentola a fondo spesso ben riscaldata.

- Sfumarla con un po’ di vino.

- Aggiungere la verdura tagliata a dadini e far imbrunire di nuovo, abbondando con il vino rosso!

- Coprire con acqua o brodo possibilmente caldo, aggiungere il concentrato di pomodoro, le erbe aromatiche e la paprika e far andare a fuoco lento per 1 un’ora e mezza/2 ore o finchè il liquido non si è ristretto.

- A questo punto assaggiare la carne ed eventualmente aggiungere altro vino e fare evaporare nuovamente. Aggiustare di sale e pepe. Se la salsina non è cremosa si può addensare con un cucchiaino di fecola sciolto in una tazzina d’acqua e aggiunto poi al gulash.

- Per la polenta, portare a ebollizione l’acqua, aggiungere l’alloro e salarla leggermente (non troppo, altrimenti la polenta finita risulterà salata).

- Aggiungere la polenta a pioggia e mescolare. Fare bollire a fuoco basso per almeno un’ora o come indicato sulla confezione. Infine togliere l’alloro, aggiustare di sale e mantecare con burro.