LA SPESA ONLINE NON È AL MOMENTO DISPONIBILE. CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO.

Inserisci il CAP

5 tipi di pesto originali e sfiziosi per l'estate

La pasta è buona sempre, e non saremo di certo noi – patiti di questa autentica delizia tutta italiana - a provare a convincerti del contrario. Ma, anche se la sua bontà non sarà mai oggetto di discussione, almeno non nei nostri articoli, ci sono modi e modi di mangiarla. O meglio, sughi e sughi con cui mangiarla.
Ci sono condimenti in grado di esaltarne al meglio il gusto, di creare una sinfonia di sapori e di profumi che farebbero venire l’acquolina in bocca anche ai più ferrei sostenitori di un’alimentazione senza carboidrati. Quei sughi che sono in grado di sprigionare un profumo tale che appena si apre il barattolo è impossibile resistere, e metà del contenuto viene mangiato prima che la pasta sia pronta. Spalmato su un crostino di pane o addirittura mangiato in totale semplicità, a cucchiaiate. E tanti saluti alla dieta.

Con l’arrivo della stagione calda, arrivano sulle nostre tavole una serie di pesti che racchiudono al loro interno tutta la magia dell’estate, pronta per essere sprigionata in uno dei tuoi piatti. Oltre al tradizionale pesto alla genovese (scopri tutti i segreti del Pesto di Pra’!), infatti, l’estate offre una ricca quantità di verdure di stagione con cui sarà davvero semplice realizzare pesti gustosi e veloci. In questo articolo ne abbiamo raccolti 5 così squisiti e profumati che dovrai stare attento a non lasciarli incustoditi mentre prepari il resto della cena: c’è un’alta probabilità che vengano assaggiati prima del previsto.
Pronto a scoprire 5 tipi di pesto che ti cambieranno l’estate? Eccoli qui.

Il pesto di zucchine

Forse uno dei pesti estivi più conosciuti e presente nelle nostre cucine, il pesto di zucchine è un’alternativa delicata e versatile al pesto genovese, perfetto per quando il caldo delle serate estive non ne vuole sapere di lasciarci in pace. Gustoso, profumato e delicato. E se aggiungiamo che prepararlo è a dir poco semplicissimo, cosa si può volere di più?

Ti basterà infatti far cuocere circa 4 zucchine per una decina di minuti in una pentola con un filo di olio extravergine di oliva, uno spicchio d’aglio, un pizzico di sale e, a scelta, le tue erbe aromatiche preferite. Dopo che le zucchine saranno ben cotte, falle raffreddare qualche minuto e poi frullale con una manciata di foglie di basilico fresco, circa 50 grammi di formaggio grana grattugiato e una manciata di mandorle et voilà… il pesto di zucchine è pronto per regalare ai tuoi pranzi e cene un gusto irresistibile di estate!

Il pesto di rucola

La rucola è indubbiamente una verdura dal sapore ben definito e inconfondibile, la cui punta piacevolmente amarognola esplode nel palato sin dal primo assaggio. Il pesto di rucola conserva perfettamente queste caratteristiche e, se possibile, le amplifica ulteriormente, regalandoti una chicca con cui realizzare primi piatti sicuramente di successo. Anche in questo caso, la ricetta è tanto semplice e veloce che non ti concederà scuse: dovrai provarla subito!

Inizia con pulire bene la rucola e poi, dopo averla asciugata, mettila nel mixer o nel frullatore insieme a pochi ma deliziosi ingredienti che basteranno a rendere questo pesto davvero unico: una manciata di pinoli, 50 grammi di formaggio grana grattugiato, 50 grammi di Pecorino, uno spicchio di aglio, un pizzico di sale e un filo di olio. Frulla tutto fino a quando non avrai ottenuto una salsa morbida e cremosa: potrai usarla per condire il tuo formato di pasta preferito o anche per realizzare tartine fresche e gustose.

Il pesto di pistacchi

La Sicilia è indubbiamente una delle regioni d’Italia che nel corso del tempo ci ha più regalato delizie culinarie tradizionali, sia per quanto riguarda il mondo dolce che quello salato. Il pesto di pistacchi si inserisce perfettamente in questa lunga tradizione di prelibatezze, con il suo sapore fresco e avvolgente al tempo stesso, perfetto per condire sia la pasta lunga che quella corta.

Anche in questo caso il mixer o il frullatore, a seconda di ciò che preferite, diventerà il vostro alleato fondamentale per la preparazione: dovrete infatti frullare circa 200 grammi di pistacchi (precedentemente cotti per 5 minuti in modo da ammorbidirli un po’), insieme all’olio di oliva, mezzo spicchio di aglio e un mix di formaggio grana grattugiato e pecorino. Il risultato sarà una crema densa e morbida, che vi farà fare un figurone con i vostri ospiti a cena.

Il pesto alla trapanese

Anche il pesto alla trapanese, come si può intuire facilmente dal nome, è un altro degli innumerevoli frutti della lunga e proficua tradizione culinaria siciliana. Meno noto del suo fratello genovese, è un pesto di cui ci piace sempre raccontare la storia, perché dimostra come dall’incontro tra diverse tradizioni e diverse culture siano nate le cose più belle e, in questo caso, più buone. I navigatori liguri, infatti, dopo i loro lunghi viaggi in Oriente, erano soliti approdare al porto di Trapani: è in questa occasione che i trapanesi conoscono il celebre pesto genovese e danno vita al pesto alla trapanese, con l'aggiunta di ingredienti tipici del territorio, come il pomodoro fresco e le immancabili mandorle. Da qui nasce una tradizione che è arrivata fino ai giorni nostri e insaporisce con un gusto e un profumo irresistibile i nostri primi piatti, specie se estivi: curioso di sapere come si prepara?

Scopri la ricetta!

Pesto di melanzane

E potevamo forse non menzionare una delle verdure più rappresentative dell’estate, quella per cui molti aspettano impazientemente l’arrivo della stagione più calda e non vedono l’ora di utilizzarla per realizzare le innumerevoli ricette a cui si presta? Di cosa stiamo parlando? Ma della melanzana ovviamente, che con il suo sapore dolce e amarognolo al tempo stesso, conquista il palato di tutti. Bè, per gli estimatori di questo gustosissimo ortaggio, abbiamo una bella notizia: ebbene sì, esiste anche il pesto di melanzana e, anche in questo caso, si tratta di una ricetta semplice e velocissima.

Indovina un po’? Anche in questo caso ti servirà un frullatore. Inserisci al suo interno la polpa di una melanzana e aggiungi una manciata di basilico, uno spicchio di aglio, del parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e uno di pepe. Fai andare il frullatore fino a quando non avrai ottenuto una crema morbida e chiara, che potrai utilizzare per condire la pasta, per creare tartine sfiziose o anche come ripieno di sformatini creativi. Insomma, in qualunque modo tu la voglia utilizzare, sarà un successo assicurato.

E se con questo articolo ti è venuta una gran voglia di pesto ma non siamo riusciti a convincerti a prepararne uno al volo, scopri la nostra ricca selezione di sughi, passate e pesti!

Ecco alcuni dei nostri pesti: